Il – dopo aver realizzato con successo il suo obiettivo primario di consentire il debutto teatrale e la formazione vocale ed estetica rossiniana di otto giovani cantanti (tra cui 4 allievi del nostro Conservatorio e 24 allievi uditori), divenuto ormai parte integrante del Conservatorio Guido Cantelli annuncia l’edizione 2022 con una nuova configurazione e una nuova squadra.

Anche quest’anno il RossiniLab-Cantelli offrirà a molti giovani artisti un mese di studio su Rossini sotto tutti i molteplici aspetti e dall’altra e ad alcuni di questi anche la possibilità di un vero debutto in teatro, passando così dal conservatorio al Teatro e colmando finalmente il gap tra studio e mondo del lavoro.

Il parterre Internazionale dei docenti, in aggiunta alla docenza principale di Giovanni Botta ed Alessandro Marangoni, si avvarrà di figure del calibro di Ernesto Palacio, Ilaria Narici, Reto Muller, Sergio Ragni, Alessandro Mormile ed altri.

La seconda edizione si concluderà con una nuova produzione de ‘    di Rossini prevista per il mese di ottobre al Teatro Coccia di Novara con la direzione musicale di Marco Alibrando.

Gli stessi interpreti selezionati canteranno anche nell’opera contemporanea ‘Scambio di Vita’, composizione in un atto di Joe Schettino sullo stesso soggetto dell’opera rossiniana.

Questo nuovo modulo permetterà ai giovani cantanti di cimentarsi nel genere buffo contemporaneo fornendo così le chiavi di accesso interpretative e stilistiche di un genere che non ha barriere temporali.

Una grande novità è la pagina internet dedicata al RossiniLab-Cantelli all’interno del sito principale del Conservatorio Cantelli, tramite cui è possibile consultare il bando di iscrizione con scadenza al 30 luglio, nonché consultare l’archivio delle sue edizioni.

Il RossiniLab-Cantelli, con la direzione artistica e scientifica di Giovanni Botta, in questi mesi ha firmato convenzioni con prestigiose istituzioni quali il Rossini Opera Festival di Pesaro, nella firma del suo Sovrintendente Ernesto Palacio, e con la Fondazione Teatro Coccia di Novara nella firma del suo direttore Corinne Baroni, oltre che con la   di Pesaro e European Opera Academy di Maastricht. Il RossiniLab-Cantelli è inoltre parte integrante del progetto internazionale DNA-Italia che lo coinvolgerà in numerose coproduzioni e progetti di studio e ricerca sull’opera rossiniana.

Le suddette cooperazioni conferiscono vasta risonanza Internazionale al nostro istituto e concorrono alla finalità di produzione di tutte le farse rossiniane in un arco temporale di cinque anni, rinnovabili per ulteriori progetti. In aggiunta alla produzione al Teatro Coccia le opere prodotte dal RossiniLab-Cantelli circuiteranno in altri teatri che hanno già salutato con entusiasmo il nostro progetto e che si sono già detti disposti a collaborazioni che daranno ulteriori possibilità di debutto ai giovani cantanti rossiniani.

Tali articolazioni di convenzioni istituzionali rappresentano un unicum nel panorama dell’offerta formativa Afam. Ad oggi il Cantelli si trova ad essere un centro di produzione internazionale e specialistico che non ha eguali a livello accademico formativo internazionale.

Con il RossiniLab-Cantelli il Conservatorio Cantelli diventa un centro rossiniano capace nel tempo di calamitare e aggregare  le attenzioni di coloro che desiderano un necessario approfondimento e studio della grammatica vocale e dell’estetica musicale di Rossini non più differibile per una salvaguardia e promozione dello stile rossiniano.

Degna di nota è l’unicità assoluta della convenzione tra il più grande festival rossiniano al mondo e un’istituzione di alta formazione, cosa che conferisce al Cantelli un’assoluta primogenitura ed una visibilità di portata internazionale.

Una novità nell’offerta formativa del RossiniLab-Cantelli è costituita dal corso del Maestro Alessandro Marangoni dedicato allo studio e all’approfondimento dei éé  ; anche questo corso rappresenta una novità nel mondo formativo che auspicabilmente attirerà non solo cantanti ma anche pianisti, che altrove non avrebbero la possibilità di affrontare uno studio monografico rossiniano con il più grande interprete dei Péchées.

Il RossiniLab-Cantelli persegue la doppia finalità di essere vettore di produzioni e di debutti di giovani cantanti, con particolare attenzione agli studenti interni, ma al contempo vuole e vorrà essere un’occasione di studio, di analisi, conferenze, sull’estetica rossiniana, affrontata così in tutti i suoi poliedrici aspetti; già dalla prossima edizione sarà previsto un bollettino di studi e di atti del convegno, nell’intenzione di custodire le tracce del suo lavoro per le generazioni future.

Nel team ufficiale si conferma la presenza del nostro maestro collaboratore ufficiale Yirui Weng in veste anche di direttore di produzione, affiancata da Isabella Veggiotti come responsabile comunicazione-social media manager, oltre ad altri membri che si stanno aggiungendo.

 

https://rossinilab.consno.it

 

Bando

 

 

X