Sin dai tempi della Riforma del sistema di Alta Formazione e specializzazione Artistica e Musicale (legge 508/1999) il legislatore indicava la facoltà, per le istituzioni accademiche, di creare convenzioni con istituti scolastici, universitari e con altri soggetti pubblici e privati, anche ai fini del conseguimento del diploma di istruzione secondaria superiore o del proseguimento degli studi nel livello accademico. Da qualche anno il Conservatorio “G.Cantelli” di Novara è impegnato nella costruzione di reti virtuose con le scuole del territorio (in questo anno accademico sono state realizzate attività che hanno coinvolto scuole di ogni ordine e grado delle province di Cuneo, Novara, Varese e Milano) ed ha approntato appositi documenti di convenzione, grazie al lavoro dei docenti Piera Bagnus e Giulio Monaco, al fine di promuovere la cultura musicale, diffondere la pratica della musica tra i più giovani ed assicurare, ad ogni studente, l’opportunità di crescita e sviluppo. Il ruolo di capofila che il Conservatorio ha assunto per impostare un programma di raccordo tra le realtà che sul territorio si occupano a vario titolo di musica, si concretizzerà il 13 e 14 maggio prossimi nell’evento “PRENDI NOTA – Giornate delle scuole in convenzione”, una festa della musica che accoglierà sul palco dell’Auditorium f.lli Olivieri oltre 180 ragazzi provenienti da 8 diverse realtà formative: l’Accademia Vivaldi, l’Istituto Musicale “Città di Bollate”; il Civico Liceo Musicale “R. Malipiero” di Varese; il Civico istituto musicale di Arcisate; il Maffeis Lab di Abbiategrasso; la Scuola primaria “Carlo Levi”- Istituto Comprensivo Bottacchi di Novara; il Liceo musicale “F.Casorati” di Novara; il Liceo musicale “L. Lagrangia” di Vercelli, oltre ad alcune formazioni di Musica da camera Junior dello stesso Conservatorio.

X