Infine, sempre per  il cartellone della vercellese Società del Quartetto presso il Museo Borgogna, venerdì 23 luglio alle 21 suonerà la pianista novarese Giulia Ventura, tuttora allieva dei corsi di biennio presso il Cantelli, esibendosi in un ampio e impegnativo programma di ambito romantico che si spinge sino al ‘900 fascinoso dell’impressionista Debussy. Da non perdere.

Questi gli autori in programma:

Franz Liszt (1811-1886)
da Années de Pèlerinage (Première année Suisse)
n. 6 Vallée d’Obermann

Johannes Brahms (1833-1897)
dai Klavierstücke op. 118
n. 3 Ballata
n. 5 Romanza
n. 6 Intermezzo

Franz Liszt
Ballata n. 2

Claude Debussy (1862-1918)
dai Prèludes (Deuxième Livre):
n. 2 Feuilles mortes
n. 3 La Puerta del Vino
n. 5 Bruyères
n. 6 General Lavine eccentric
n. 2 Feux d’artifice

Una pianista, Giulia Ventura, con già al suo attivo una significa attivitò solistica e così pure cameristica e un palmarès già di tutto rispetto.

Giulia Ventura frequenta il Biennio Accademico di pianoforte nella classe del Maestro Mario Coppola presso il Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara, dove nel 2019 ha conseguito, sotto la guida del Maestro Luca Schieppati, il Diploma Accademico di Primo Livello con il massimo dei voti e la Lode. Ottiene il primo premio assoluto al Concorso Internazionale “Città di Stresa”, al Concorso Nazionale “Villa Oliva” di Cassano Magnago; il primo premio al Concorso Internazionale “Città di Albenga” e il secondo al Concorso “Andrea Baldi” di Bologna. Ha partecipato alle masterclass di Roberto Prosseda, Davide Cabassi, Jeffrey Swan, Kenneth Hamilton, Cristiano Burato, Pietro De Maria e ha seguito un corso di alto perfezionamento con Alberto Nosè. Si è esibita nelle stagioni di Spazio Scopricoop Milano e presso la Casa Natale di Donizetti di Bergamo, Fazioli Showroom, l’Accademia “Gaffurio” di Lodi, il Centro Culturale Bertolini di Baggio, il Teatro del Buratto, l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, il Belvedere Jannacci del Grattacielo Pirelli, il Museo Poldi Pezzoli e presso gli Amici del Loggione del Teatro alla Scala. Studia Psicologia presso l’Università Statale “Bicocca” di Milano.

X