Andrea Cappelleri

 Insegnamento  Lettura della Partitura
 Mail  andrea.cappelleri@consno.it

Diplomatosi in Direzione d’Orchestra, Composizione, Pianoforte, Direzione di Coro e Strumentazione per Banda presso i Conservatori di Perugia, L’Aquila e Pesaro, ha inoltre conseguito il Diploma Accademico di secondo livello in Direzione d’Orchestra con il massimo dei voti e la lode.
Direttore d’orchestra, didatta, Direttore artistico, musicista eclettico e creativo. Concentrando la sua attività musicale nella Direzione d’Orchestra dirige continuativamente un repertorio molto eterogeneo che va dall’Opera, al Sinfonismo classico e romantico, dal primo ‘900 alla musica contemporanea di avanguardia. Ha diretto importanti orchestre nazionali ed internazionali tra le quali: “I Pomeriggi Musicali”, Orchestra Filarmonica Italiana (OFI), “Orchestra Sinfonica Abruzzese”, Orchestra sinfonica “C. Coccia” di Novara, “I Solisti Aquilani”, Orchestra “Parlarte” di Budapest (Ungheria), “Ulsan Philarmonic Orchestra”, “Masan Philarmonic Orchestra”, “Changwon Philarmonic Orchestra”, “Daegu Opera Festival Orchestra” (Corea del Sud), Orchestra Filarmonica di Stato di Ploiesti (Romania), l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Bucarest (Romania), Orchestra “Opera in Roma”.
Distintosi particolarmente nel repertorio Lirico, ha già diretto Dido and Aeneas di H. Purcell , Mosè di G. Rossini, Le Nozze di Figaro e Don Giovanni di W.A. Mozart, Il Signor Bruschino di G. Rossini, Suor Angelica di G. Puccini, “Il Barbiere di Siviglia” (2012). In Corea del Sud, invitato spesso come direttore ospite italiano ha diretto: “La Cenerentola” di Rossini, (2008 Daegu Opera Festival), Madama Butterfly di G. Puccini (2009, Daegu Opera House). La Traviata di G. Verdi (2011, Ulsan), Turandot e La Boheme di G. Puccini (2011 e 2014, Changwon), Gianni Schicchi di G. Puccini (2016 – City Lit, Londra, 2019 Villa Nigra Opera Festival).
Nel 2019, presso il Teatro Comunale di Vercelli ha diretto la prima esecuzione assoluta de “Il Cerchio della Luna”, azione teatrale del compositore Giacomo Platini.
Ha inciso per l’etichetta Brilliant Classics la Petite Messe Solennelle di G. Rossini.
Nell’ambito sinfonico ha costruito diversi percorsi con le orchestre con cui ha collaborato. Presso il Conservatorio “J. Tomadini”, ha eseguito in concerto una buona parte del repertorio sinfonico del XX secolo come, tra gli altri: Tombeau de Couperin (Ravel), An American in Paris (Gershwin), Estancia (Ginastera), Concerto Rumanesc, Concerto per Violoncello (Ligeti), Rendering, Ritirata Notturna di Madrid (Berio),
Nel 2018 e nel 2019 ha diretto il Concerto Ufficiale di San Gaudenzio per il Comune di Novara.
Ha debuttato nell’ottobre 2021 presso il Teatro “C. Coccia” di Novara dirigendo un concerto omaggio a Čajkovskij con in programma le Variazioni su un Tema Rococò e la Quinta Sinfonia in mi minore Op.64
È stato ospite di numerosi Festival ed Ensemble di musica contemporanea come: Alba Music Festival, Società Italiana di Musica Contemporanea (SIMC), Amici della Musica di Modena, GAMO (Firenze), Nuova Consonanza (Roma), Rondò (Milano), “L’Angelica” (Bologna, Italia), “Imago Dei” di Krems an der Donau (Vienna, Austria), Borealis (Bergen, Norvegia). Per “La Biennale Musica” di Venezia è stato il direttore della prima esecuzione ufficiale di Ottetto di S. Scodanibbio, Ha inoltre diretto il Divertimento Ensemble in El Retablo de Maese Pedro di M. De Falla, Pierrot Lunaire di A. Schönberg, con Alda Caiello con la quale ha inoltre creato nel 2014 un progetto dedicato a L. Berio allestendo Laborintus II per strumenti, voci e registrazioni. Nel 2016 è stato altresì creatore e direttore principale di un imponente progetto dedicato a G. Ligeti dove ha diretto capolavori del compositore ungherese come Mysteries of the Macabre, Aventures e il Concerto per Violoncello e Orchestra. Nel 2021 è stato ideatore, docente e coordinatore di Bartòk con L.O.D.E., laboratorio filiera tra compositori, direttori e strumentisti su alcuni brani del Mikrokosmos. È direttore artistico di Villa Nigra Opera Festival, evento estivo del Lago d’Orta che in quattro edizioni ha proposto spettacoli artistici di interazione tra musica Sinfonica, Operistica e le arti performative molto apprezzati da pubblico e critica dalla critica. È docente di Lettura della Partitura presso il Conservatorio “G. Cantelli” di Novara.

X