MUSICA “ANTIQUA” IN VIAGGIO TRA ITALIA, GERMANIA E FRANCIA

Sabato 1° dicembre  2018 ore 17 – Auditorium Fratelli Olivieri – La stagione dei Concerti del Cantelli  2018/2019

Quarto concerto: Musica ‘antiqua’ in viaggio  tra Italia, Germania e Francia

Protagonisti:

Accademia del Ricercare

Lorenzo Cavasanti, Susanne Geist, flauto

Manuel Staropoli, flauto e oboe 

Antonio Fantinuoli, violoncello e viola da gamba

Ugo Nastrucci, tiorba e chitarra barocca

Claudia Ferrero, clavicembalo

Musiche di G.B. Riccio, G.B. Fontana, S. Scheidt, F. Turini, J. Pachelbel, L.A. Dornel, J. Bodin de Boismortier, A. Vivaldi 

Ecco che questa volta il Conservatorio “Cantelli” accoglie un ensemble ‘ospite’ entro la propria stagione: e si tratta della blasonata Accademia del Ricercare, prestigiosa formazione con decenni di esperienza nell’ambito della musica antica. Una smazzata di autori che spaziano in varie aree geografiche, dall’Italia alla Francia ai paesi di ambito tedesco tra fine ‘500 e seconda metà del XVIII secolo.

Un’occasione ghiotta e pressoché unica per gli amanti del Barocco e più in generale della musica antica e, forse, per una parte del pubblico di non specialisti l’opportunità per scoprire le sonorità fascinose di strumenti dalla foggia inconsueta ed arcaicizzante, quali la tiorba e la viola da gamba, ma anche la poco nota chitarra barocca.

Una serata per intero orientata sul versante ‘antico’. E dunque pagine di ambito tardo-rinascimentale e proto-barocche; in apertura, il fascino della Canzona tipicamente italiana dal caratteristico impulso ritmico e di una Sonata dall’arcaica armonia modale. A centro concerto l’immancabile Canone del tedesco Pachelbel col suo procedere incantatorio, ma anche un brano del raffinato ed esperto  Scheidt, incursione nel mondo francese per finire con le magie lagunari del ‘Prete Rosso’, alias Vivaldi in persona: testimoniato da uno tra i più affascinanti Concerti dall’op. 3 (L’estro Armonico).

X