La stagione dei Concerti del Cantelli 2018/2019. Secondo concerto Il pianoforte del ‘900 e il timbro dell’euphonio

Sabato 17 novembre 2018 ore 17
Auditorium Fratelli Olivieri

La stagione dei Concerti del Cantelli 2018/2019
Secondo concerto

Il pianoforte del ‘900 e il timbro dell’euphonio

Protagonisti una giovane e già agguerrita pianista ed una interprete di euphonio, risultata vincitrice assoluta del Premio Nazionale delle Art 2018, sezione ottoni (orgoglio del nostro Conservatorio)

Giulia Ventura, pianoforte
musiche di Debussy e Prokof’ev

Marina Boselli, euphonio
Roberta Menegotto, pianoforte
musiche di Reeman, Bach e Arban

I Concerti del Cantelli
Stagione 18/19
Auditorium F.lli Olivieri

17 novembre 2018 Secondo concerto
Completata all’inizio del 1908, la II serie delle Images dagli evocativi titoli rivela singolare ricchezza timbrica. In Cloches dall’armonia evanescente Debussy crea effetti di illusionismo acustico; poi nel secondo brano un’atmosfera di raffinato arcaismo e immota fissità (Et la lune descende sur le temple qui fut). Quanto a Poissons d’or, è la pagina più ‘raveliana’: nervosa e animata, capricciosa e volubile con impennate e rarefazioni. Quindi il pianismo lucido, tagliente e percussivo di Prokof’ev, virtuoso dalle dita di acciaio, che nella Sonata op. 14 raggiunge vertici elevati. Di grande appeal i ritmi incalzanti e le stranite atmosfere del tempo lento; ironia, sonorità acidule e assonanze jazzistiche impreziosiscono la Sonata.

E poi ecco l’euphonio (un flicorno di tessitura grave) ignoto ai più, dolce e possente, incisivo e soave. Usato in orchestra per il suo significativo apporto, lo ascoltiamo in veste solistica. E sarà emozionante seguirlo in un ideale percorso che dal sonatismo del Reeman procede a ritroso: dunque una delle più intense Sonate per viola da gamba del sommo Bach che ci apparirà come trasfigurata, in veste inedita. Così pure sarà divertente seguire le evoluzioni di un noto tema popolare (Il Carnevale di Venezia) nelle sue mille sfaccettature.

X