L’euphonium, questo sconosciuto e l’universo del melodramma

Sabato 19 giugno 2021, alle ore 17
Ventesimo concerto per la stagione 2020/21
dei Concerti del Cantelli
IN DIRETTA STREAMING dall’Auditorium Fratelli Olivieri

Ecco per sabato 19 giugno un programma equamente diviso in due parti: la prima dedicata all’euphonium e la seconda incentrata invece sul grande repertorio vocale. Verosimilmente lo strumento costituirà una piacevole scoperta, quantomeno per una parte di pubblico.
Se poi in programma ci sono pagine inconsuete e a suonarlo è una giovane fuoriclasse, già vincitrice di prestigiosi premi e riconoscimenti quali Marina Boselli, il piacere dell’ascolto è assicurato. La giovane interprete è risultata infatti di recente vincitrice per la categoria Euphonium (21-23 anni) al concorso VTEC Competition indetta dall’ ITEA (International Tuba and Euphonium Association) che si tiene in USA a cadenza biennale. Inoltre Marina Boselli il 31 maggio scorso ha vinto altresì il Primo Premio assoluto al Concorso Nazionale “Esperia” di Albese con Cassano (CO), per giovani musicisti, nella categoria solisti tra i 19 e i 25 anni. Ad accompagnarla al pianoforte Hilary Bassi. 

Non basta: nella seconda parte di concerto l’altrettanto giovane soprano Beatrice Vaccari (al pianoforte Meng Meng Lai) si misurerà con alcuni veri e propri evergreen del repertorio operistico, spaziando da Mozart di Nozze e Don Giovanni a Bellini, giù giù sino al sommo Verdi, dacché l’interprete entrerà idealmente nei panni della sfortunata Gilda.
Introduzione al concerto a cura di Marina Boselli.

Sabato 19 giugno 2021, ore 17 L’euphonium, questo sconosciuto e l’universo del melodramma
L’euphonium, come Carneade. Uno strumento semi sconosciuto ai più che hanno invece forse maggiormente presente il basso tuba. Già la denominazione (nomen omen) la dice lunga sulla gradevolezza del timbro e sulle sue potenzialità melodiche. Non a caso sempre più spesso (ad esempio in orchestra, in Bydlo, nei musorgskijani Quadri) si tende ad impiegarlo in luogo della tuba: stante la sua incredibile versatilità e ‘rotondità’ timbrica. Al fascino dello strumento si aggiunge quest’oggi, poi, la curiosità per brani di autori per lo più poco noti che non mancheranno certo di sorprendere. Poi ecco entrare in gioco una voce di soprano e offrirci una succulenta carrellata di pagine dal giardino fiorito del melodramma sette / ottocentesco: dall’accoppiata Mozart/Da Ponte delle Nozze (aria della Contessa) e così pure del Don Giovanni (aria di donna Anna) ad immortali topoi estrapolati dai belliniani Puritani e Capuleti e Montecchi, due titoli irrinunciabili dell’operismo romantico, giù giù sino alla celeberrima pagina di Gilda in Rigoletto impregnata di toccante pathos, vero manifesto di ‘innamoramento’. (A.P.)

presentazione di Marina Boselli

Marina Boselli euphonium
Hilary Bassi pianoforte

Giuseppe Antonio Capuzzi (1755-1818)
Andante e Rondò dal Concerto per contrabbasso (arrangiamento di G. Oswald)

Eduardo Boccalari (1859-1921)
Fantasia da Concerto

Ermanno Picchi (1811-1856)
Gran Duo Concertato (con la partecipazione di Corrado Colliard)

Beatrice Vaccari soprano
Meng Meng Lai pianoforte

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Porgi Amor” dalle Nozze di Figaro

Vincenzo Bellini (1801-1835)
Qui la voce sua soave. Vien diletto” dai Puritani

Wolfgang Amadeus Mozart
Crudele. Non mi dir” da Don Giovanni

Vincenzo Bellini
Eccomi. Oh quante volte” dai Capuleti e Montecchi

Wolfgang Amadeus Mozart
Or sai chi l’onore” da Don Giovanni

Giuseppe Verdi (1813-1901)
Gualtier Maldè”. Caro nome” da Rigoletto

Per chi lo desideri, lo si potrà seguire liberamente (e gratuitamente) sul canale YouTube del Conservatorio al seguente link: https://www.youtube.com/c/conservatoriocantellichannel

ovvero consultando direttamente la home page del sito internet del Conservatorio:
https://consno.it/

Un caldo invito al fedele pubblico, agli studenti e agli appassionati che lo desiderino ad ‘iscriversi’ al canale YT.

X