Il pianoforte tra ‘800 e ‘900 e il fascino del violoncello

Sabato 20 marzo 2021, alle ore 17
Settimo concerto per la stagione 2020/21
dei Concerti del Cantelli
IN STREAMING dall’Auditorium Fratelli Olivieri

Settimo appuntamento per i Concerti del Cantelli, stagione 2020/21 (a cura di Alessandra Aina), previsto per sabato 20 marzo alle ore 17 in diretta streaming.

Ancora di un concerto impaginato in due parti distinte, ugualmente affascinanti.

In apertura protagonista assoluto il pianoforte, dalla letteratura sterminata. E allora ecco la giovane Gaia Lorenzo ad interpretare pagine di Brahms e Rachmaninov. Del primo si ascoltano brani assolutamente emblematici del suo pianismo, incline alle forme aforistiche, ricco di sfumature armoniche, timbriche e quant’altro. Poi ecco il ‘mostro’ Rachmaninov, ma per una volta si tratta di pagine lontane dal virtuosismo abbacinante e plateale dei suoi Concerti (chi non ricorda il fascinoso film Shine ed il mitico Rach III?).

Nella seconda parte protagonista invece il timbro caldo e per lo più intimista del violoncello e un programma per intero monograficamente orientato su Schumann.
Solista il giovane Gioele Pes – ad accompagnarlo l’esperto e navigato Francesco De Giorgis – impegnato in un recital nel quale avrà modo di mostrare le proprie doti di interprete: trascorrendo dall’universo vocale (la rarità delle trascrizioni da Myrten non è certo da poco) ai noti e maturi Pezzi dall’op. 102 ed altro ancora

A introdurre il concerto, illustrandone autori, brani e peculiarità, con aneddoti, curiosità, qualche gossip e altro, sarà Riccardo Bisatti, ancor giovanissimo e già affermato pianista e direttore d’orchestra, formatosi al ‘Cantelli’, con una fitta attività sia di solista sia di interprete a 360 gradi, dalla musica da camera all’orchestra.

Da non perdere.

Sabato 20 marzo 2021, ore 17 Il pianoforte tra ‘800 e ‘900 e il fascino del violoncello
Ancora il pianoforte quest’oggi in pole position, con Brahms e Rachmaninov. Del primo ci viene proposta una significativa campionatura dagli Otto Klavierstücke op. 76 che il musicista di Amburgo assemblò nel 1878 nella quiete lacustre di Pörtschach; e dunque i due Capricci che incorniciano la silloge, turbolento e percorso da bagliori sinistri, il primo, lussureggiante e alquanto elaborato, l’altro, con un epilogo in regime di Adagio, di intenso fervore; vi si aggiungono due Intermezzi l’uno melanconico e dolce, non immemore di Chopin e Schumann, amabilmente estatico, l’altro, dalla singolarissima flessuosità ritmica. A seguire il Rachmaninov dei Preludi op. 23 ed op. 32, per una volta (parzialmente) lontano da esasperati virtuosismi, più incline ad esplorare territori onirici e intimisti. Poi ecco il fascino del violoncello dal timbro ambrato e un bel programma orientato a porre in luce l’universo creativo di Schumann. Innanzitutto due pagine di notevole lirismo (non a caso, in origine per voce), quindi la matura scrittura dei Cinque pezzi op. 102 imbevuti di folklore popolaresco, per finire con la piacevolezza dell’Adagio e Allegro op. 70. (A.P.)

Gaia Lorenzo pianoforte

Johannes Brahms (1833-1897)
dagli Otto Klavierstücke op. 76:
n. 1 Capriccio
n. 4 Intermezzo
n. 6 Intermezzo
n. 8 Capriccio

Sergej Rachmaninov (1873-1943)
dai Dieci Preludi op. 23:
n. 3 Tempo di minuetto, in re minore
n. 4 Andante cantabile, in re maggiore

dai Tredici Preludi op 32:
n. 5 Moderato, in sol maggiore

Gioele Pes violoncello
Francesco De Giorgi pianoforte

Robert Schumann (1810-1856)
da Myrten op. 25:
n. 24 Du bist wie eine Blume

Cinque pezzi in stile popolare op. 102:
Mit Humor
Langsam
Nicht schnell, mit viel Ton zu spielen
Nicht zu rasch
Stark und markiert

Adagio e Allegro in la bemolle maggiore op. 70

Per chi lo desideri, lo si potrà seguire liberamente (e gratuitamente) sul canale YouTube del Conservatorio al seguente link:
https://www.youtube.com/c/conservatoriocantellichannel

ovvero consultando direttamente la home page del sito internet del Conservatorio:
https://consno.it/

Un caldo invito al fedele pubblico, agli studenti e agli appassionati che lo desiderino ad ‘iscriversi’ al canale YT.

X