Ciclo di concerti pianistici/I

Sabato 15 Gennaio 2022, alle ore 17
“Auditorium Fratelli Olivieri”

Compositore, pianista e direttore d’orchestra inglese, Howard Blake, classe 1938; inauguriamo così la stagione concertistica del nuovo anno, con un brano dal titolo evocativo “Speech after long silence” commissionato da Vladimir Ashkenazy per il Third Hong Kong International Piano Competition del 2011. Un tema sommesso e dal carattere moderno, dischiude le porte ad un vortice sonoro impreziosito da armonie e colori propri del pianismo di fine Ottocento. Ed è dunque col romantico Liszt, padre del Poema Sinfonico, il quale del virtuosismo ha fatto il suo credo, che il concerto proseguirà con la Ballata n. 2: pagina ‘mitica’ ispirata alla tragedia di Ero e Leandro, dove il dramma, Eros e Thanatos, trovano veste perfetta attraverso l’uso incessante del cromatismo, che pare quasi ribollire nel registro grave del pianoforte, dal quale si stagliano elementi tematici sognanti e tempestosi. A seguire una trascrizione dall’orchestra del celebre Valse Triste (originariamente Tempo di valse lente) pagina apprezzata del genio nordico Jean Sibelius. Nato come musica di scena per un dramma teatrale, “Kuolema” (La morte), non mancherà di percepire tratti malinconici e climax espressivi contrapposti a brevi momenti più cantabili e charmant, i quali Sibelius ha voluto ‘dipingere’ sul pentagramma. In chiusura nuovamente un tempo di danza: La Valse di Ravel; concepito inizialmente come poème choréographique. Che il compositore amasse particolarmente i ritmi di danza è cosa ben nota, basterà citare il celeberrimo Bolero o i Valses noble et sentimentales composti pochi anni addietro. La Valse, commissionata da Diaghilev l’iconico impresario dei Ballets Russes, viene dunque a configurarsi «come una specie di apoteosi del valzer viennese, nel quale […] è contenuta l’impressione di un turbinio fantastico e fatale». Un hommage al genere prediletto dalla Vienna degli Strauss, sebbene caratterizzato dall’idiomatico quanto eclettico stile raveliano.

Michelangelo Salamone pianoforte

Howard Blake (1938)
Speech after long silence

Franz Liszt (1811-1886)
Ballade n. 2
Da “études d’exécution transcendante” S139
nn 1,2,3,6,7

Jean Sibelius (1865-1957)
Valse triste

Maurice Ravel (1875-1937)
La Valse

X