AMARCORD – L’INTITOLAZIONE A GUIDO CANTELLI DEL CONSERVATORIO

Venti anni or sono a Novara si dibatteva su un nome. Vi era infatti la necessità di trovare un personaggio significativo della cultura musicale novarese cui intitolare il Conservatorio cittadino appena affrancatosi dall’omologo alessandrino. La volontà era quella di ricordare a imperitura memoria una gloria locale, non fregiarsi di un nome tra i grandi ma che con Novara nulla aveva avuto a che fare. La cultura cittadina si era dunque data da fare in indagini storico-musicali che avevano portato ad un “duello” conclusivo: Isabella Leonarda (Novara, 1620-1704) e Guido Cantelli (Novara 1920 – Paris, Orly 1956). Come dire: Gabriello Chiabrera o Arnoldo Foà. Naturalmente la città si spaccò in due: i fautori della composizione contro quelli della interpretazione, i passatisti contro i modernisti, le pari opportunità contro le dispari… Chi ebbe la meglio già si sa; furono persino organizzati gazebo elettorali e pubbliche raccolte di firme: la decisione spettò ad ogni modo al Collegio dei professori di allora del Conservatorio. La cerimonia ufficiale di intitolazione avvenne il 18 giugno di venti anni fa, da quel giorno Guido Cantelli e la sua arte guidano idealmente il Conservatorio che a breve lo ricorderà nel centenario della nascita. Ecco il programma di quei festeggiamenti che iniziarono una storia di cui sono state scritte le prime venti pagine.

X