Sabato 1° giugno: Concerto Straordinario, consegna Borse di Studio “Clotilde Galli” Conservatorio Cantelli e Concerto a Bellinzago Orch. Junior

Sabato 1° giugno 2019 ore 17, concerto Straordinario in occasione della cerimonia di consegna delle Borse di Studio “Clotilde Galli”. Auditorium f.lli Olivieri – Conservatorio “Cantelli” di Novara

Benedetta Ballardini e Sonia Candellone (flauto e pianoforte)
Erika Patrucco e Roberta Menegotto (tromba e pianoforte)
Davide Agamennone, violino
Cecilia Apostolo, pianoforte
Ilaria Torricelli e Francesca Leonardi (flauto e pianoforte)

In programma musiche di
Liebermann, Arutunian, Bach,
Schnittke, Liszt, Busoni, Prokof’ev

 

Sostenere la cultura musicale e sostenere i giovani musicisti: quasi una vera e propria missione, con lo sguardo al futuro (e i giovani, si sa, sono il nostro futuro) in cui credere strenuamente.
Chi insegna in un Conservatorio sa bene, inoltre, quanto per i giovani sia importante l’impegno di studio costante con buoni maestri, ma quanto sia altresì importante incoraggiare i giovani stessi, sostenendoli (anche economicamente, non sembri prosaica circostanza) ed avviandoli progressivamente alla professione, offrendo loro l’opportunità di ‘formarsi’ a tutto campo: dunque frequentando, già durante i regolari studi conservatoriali, masterclass e quant’altro, eventualmente recandosi all’estero, seguendo corsi di specializzazione con svariati docenti, differenziati per competenze e specificità, che possano offrire loro una preparazione a 360 gradi, dunque entro variegate tranches del repertorio, dal Barocco al Contemporaneo, entro un’ottica di specializzazione per l’appunto, oggi sempre più importante in tutti i settori, dall’economia alla scienza, massimamente in ambito artistico e musicale.

Ecco allora che l’istituzione di Borse di Studio a favore dei giovani meritevoli è circostanza che va salutata con grande entusiasmo ed innegabile gratitudine per chi ha voluto compiere un gesto tanto munifico quando benemerito nei confronti degli stessi giovani destinatari.

È quanto è accaduto presso il Conservatorio “Cantelli” di Novara dove, nei mesi scorsi si è svolto specifico concorso, grazie ai lavori di una Commissione istituita ad hoc e presieduta dal Direttore Roberto Politi, per l’assegnazione delle Borse di Studio intitolate alla Dott.ssa Clotilde Galli: borse espressamente indirizzate – per esplicito lascito testamentario della stessa Dott.ssa Clotilde Galli – nei confronti degli allievi di Pianoforte, Tromba, Violino e Flauto.

Non è stato certo facile operare la selezione, dato l’alto livello dei molti allievi candidati.
Dalla rigorosa selezione sono emersi i seguenti risultati:

Cecilia Apostolo vincitrice della borsa di studio per il pianoforte
Erika Patrucco vincitrice della borsa di studio per la tromba
Davide Agamennone e Stefano Raccagni vincitori ex aequo della borsa di studio per il violino
Ilaria Torricelli e Benedetta Ballardini vincitrici ex aequo della borsa di studio per il flauto

Inutile dire che l’intero corpo docente del “Cantelli” non può che essere orgoglioso del risultato, oltre che riconoscente – beninteso – nei confronti degli eredi della Dott.ssa Clotilde Galli che hanno inteso seguire, promuovere, propiziare l’iniziativa stessa dando seguito ai desiderata della loro cara congiunta.
Un esempio – ci permettiamo di suggerire – da seguire senz’altro: per chiunque abbia a cuore le sorti della cultura, della musica e dei giovani interpreti nella delicata ed importantissima fase della loro formazione professionale.

Per chi vorrà constatare de visu la valentìa dei giovani premiati, nulla di meglio che assistere al concerto stesso, un concerto dai ricchi contenuti, sia per la varietà timbrica degli strumenti, sia per la raffinata scelta dei brani e degli accostamenti; con composizioni che spaziano dal Barocco del sommo Bach al ‘900 di Busoni, Prokof’ev, Schnittke e del più giovane Liebermann, passando attraverso il Romanticismo del ‘mago’ Liszt.

Un concerto (a ingresso libero) quello del 1° giugno, al Cantelli: da non perdere per nessuna ragione.

Nello specifico, questo il programma:

Lowell Liebermann (1961) Sonata per flauto e pianoforte op. 23: Lento. Presto
Benedetta Ballardini, flauto
Sonia Candellone, pianoforte

Alexander Arutunian (1920-2012) Concerto per tromba in la bemolle maggiore
Erika Patrucco, tromba
Roberta Menegotto, pianoforte

Johann Sebastian Bach (1685-1750) dalla Sonata n. 3 BWV 1005 per violino solo: Largo
Alfred Schnittke (1934-1998) Fuga per violino solo
Davide Agamennone, violino

Franz Liszt (1811-1886) Studio da Concerto n. 2 ‘La Leggerezza’
Ferruccio Busoni (1866-1924) Elegia n. 4 ‘Turandots Frauengemach’
Cecilia Apostolo, pianoforte

Sergej Prokof’ev (1891-1953) dalla Sonata op.94: Moderato. Scherzo
Ilaria Torricelli, flauto
Francesca Leonardi, pianoforte

 

Si allega:  Programma di sala – borse di studio Dott.ssa Galli

 

X