Un percorso nel ‘900: il fascino del flauto, e un insolito colore per la voce

Sabato 17 aprile 2021, alle ore 17
Undicesimo concerto per la stagione 2020/21
dei Concerti del Cantelli
IN STREAMING dall’Auditorium Fratelli Olivieri

Undicesimo appuntamento per i Concerti del Cantelli, stagione 2020/21 (a cura di Alessandra Aina), previsto per sabato 17 aprile alle ore 17 in diretta streaming.

Ecco che, per sabato 17 aprile, si preannuncia un programma tutto novecentesco: vede l’abbinamento dapprima di flauto e pianoforte, con la superlativa Sonata del poliedrico Poulenc, massimo esponente del Group Les Six, in appaiamento a un brano del relativamente raro Karg-Elert. A interpretare tali lavori il duo formato da Martina Soffiati e Ruta Stadalmykaite. Poi entra in gioco la voce di Federica Passoni assecondata dal pianoforte di Marta Conte: offriranno all’ascolto Songs del novecentesco e statunitense George Crumb e la Canzone dei Ricordi di Giuseppe Martucci
A introdurre il concerto, come già in occasione del decimo concerto, con aneddoti, informazioni musicologiche e notazioni storiche, sarà nuovamente il flautista Alessandro Orlando.

Sabato 17 aprile 2021, ore 17 Un percorso nel ‘900: il fascino del flauto, e un insolito colore per la voce
Musicista dalla personalità spiccata e dall’inconfondibile scrittura, gigione e aristocratico, provocatorio enfant terrible e sincero credente, Poulenc fu compositore dalla vena feconda. Con Auric, Durey, Honegger, Milhaud e Germaine Tailleferre costituì ‘Le Groupe des Six’. ‘Monaco e monello’: ecco una tra le più azzeccate definizioni, volte a sintetizzare in una boutade la complessa figura artistica di un compositore profondamente radicato nell’humus della cultura francese. Con la musica da camera ebbe sempre un feeling speciale distribuito lungo i decenni: ecco allora le Sonate per flauto, per clarinetto e per oboe, dai ritmi briosi e dalle atmosfere imbevute di amabile naïveté. Se la figura dell’austero e teutonico Karg-Elert – successore di Reger nonché ammirato da Busoni – è nota soprattutto agli organisti, per una volta eccolo testimoniato da un brano cameristico. E sarà una vera sorpresa. Singolare accostamento, poi, nella seconda parte: e dunque lo statunitense Crumb e una pagina di Martucci. Passato alla storia con Bossi e Sgambati per aver ‘rifondato’ la musica strumentale italiana, frequentò anche la lirica da camera. (A.P.)

Martina Soffiati flauto
Ruta Stadalmykaite pianoforte

Francis Poulenc (1899-1963)
Sonata per flauto e pianoforte
Allegro malinconico
Cantilena. Assez lent
Presto giocoso

Sigfrid Karg-Elert (1877-1933)
Sinfonische Kanzone op. 114

Federica Passoni voce
Marta Conte pianoforte

George Crumb (1929)
Three Early Songs

Giuseppe Martucci (1856-1909)
La Canzone dei Ricordi

presentazione di Alessandro Orlando

Per chi lo desideri, lo si potrà seguire liberamente (e gratuitamente) sul canale YouTube del Conservatorio al seguente link:

https://www.youtube.com/c/conservatoriocantellichannel

ovvero consultando direttamente la home page del sito internet del Conservatorio:
https://consno.it/

Un caldo invito al fedele pubblico, agli studenti e agli appassionati che lo desiderino ad ‘iscriversi’ al canale YT.

X