Concerto del trombonista Devid Ceste a conclusione della masterclass

Venerdì 3 settembre 2021, ore 18 – Cortile del Conservatorio
Concerto del trombonista Devid Ceste a conclusione della masterclass

Il Conservatorio Cantelli riprende le attività nel mese di settembre. In programma una ricca messe di masterclass come pure l’avvio della Settimana dedicata alla Musica Contemporanea (a partire dal prossimo 20 settembre, seguirà specifico comunicato).

La prima master in programma sarà quella che si svolgerà nelle giornate di giovedì 2 e venerdì 3 settembre, dedicata a Trombone ed Euphonium tenuta da Devid Ceste, un vero fuoriclasse dall’incredibile palmarès (membro dell’OSNRai) che di sicuro non mancherà di arricchire di nuovi stimoli gli allievi desiderosi di attingere ad una formazione a 360 gradi, approfondendo la letteratura del proprio strumento, le tecniche interpretative e quant’altro.

A conclusione della master stessa venerdì 3 settembre alle ore 18 Devid Ceste terrà un concerto dal variegato ed accattivante programma che comprende due pagine di autori del ‘900 poco noti al grande pubblico, ma di innegabile fascino seguiti poi da due brani ottocenteschi di grande immediatezza.

Si tratta per l’appunto di due brani solistici, rispettivamente per trombone ed euphonium dovuti all’argentino Eduardo Alonso Crespo ed allo statunitense John Stevens compositore e arrangiatore di vaglia particolarmente interessato agli ottoni, seguiti da brani che vedono protagonista lo strumento solo assecondato da un fascinoso quartetto di tromboni costituito dagli allievi della master stessa. E si tratta in questo caso di due pagine di sicuro appeal dati i contenuti accattivanti e pienamente fruibili, in trascrizioni-elaborazioni dovute allo stesso Ceste. Ecco allora le Variazioni sul celeberrimo Carnevale di Venezia messe a punto dall’ottocentesco Joseph Jean Baptiste Arban, leggendario artista e didatta e infine una incursione nell’universo folklorico scozzese con un simpaticissimo ed effettistico brano dello statunitense Arthur Pryor: originario del Missouri vissuto a cavallo tra ‘800 e ‘900, fu solista e direttore della mitica band di Ph. Sousa.

Il concerto (meteo permettendo) si terrà presso il Cortile del Conservatorio ‘G. Cantelli’ (in caso di maltempo il concertò avrà luogo presso l’Auditorium fratelli Olivieri).

Una singolare occasione, un evento di notevole eccezionalità, primizia del Festival Fiati coordinato con mano esperta ed appassionata competenza da Gianni Biocotino, che di norma si tiene in primavera e che – per ovvi motivi legati alla pandemia – quest’anno è stato giocoforza programmare in altro periodo dell’anno.

Un artista. Devid Ceste, dalla vasta esperienza e dallo sterminato repertorio dotato di incredibili qualità di virtuoso che non mancherà di affascinare non solamente studenti ed addetti ai lavori, ma anche il nostro fedele pubblico.

Da non perdere.

X