OPEN DAY

Sabato 7 dicembre 2019 ore 11,00-16,30
Open Day al Conservatorio Cantelli
lezioni aperte, concerti, laboratori

Full immersion al Cantelli per la giornata di sabato 7 dicembre 2019.
A partire dalla mattina (ore 11) e sino a metà pomeriggio (ore 16,30) il Conservatorio sarà aperto a tutti coloro che intendano conoscerne i ‘meccanismi’, le offerte formative e le potenzialità, didattiche, artistiche e quant’altro. L’incontro è dunque indirizzato non solamente alle famiglie bensì all’intera cittadinanza. Info 0321 / 31252

Per il Conservatorio novarese è ormai una consolidata abitudine quella di aprire le porte per un giorno intero ai giovani potenziali futuri allievi ed ai loro genitori, ma non solo a costoro beninteso, ai giornalisti e a tutti quanti abbiano desiderio di toccare con mano cosa accade quotidianamente presso le nostre aule, come si svolge il lavoro di docenti ed allievi, come funziona la biblioteca, cosa ‘succede’ in un Auditorium durante una prova ad esempio di arte scenica; a tutti coloro che desiderino soddisfare qualche curiosità (vedere da vicino un’arpa o un controfagotto, sentire la voce calda di un violoncello o il suono fascinoso di un vibrafono, ascoltare un quartetto d’archi in prova o i vocalizzi dapprima e poi un paio d’arie d’opera interpretate da un soprano o un tenore). La novità, posta in atto dalla Direzione e dall’intero staff del Cantelli, consiste quest’anno nell’aver anticipato già a inizio dicembre l’incontro stesso che solitamente viene programmato in tarda primavera. Studenti e docenti stessi faranno da guide esperte (e di lusso) introducendo ai misteri, ai segreti e più ancora al fascino, alla gioia di far musica insieme. Perché chi fa musica non sa mai bene dove finiscano lo studio ed il lavoro e dove cominci il divertimento; o per meglio dire, studio costante e applicazione quotidiana sono necessarie e imprescindibili, come nel caso delle attività sportive, che vanno praticate con assiduità e ferrea disciplina. Ma l’entusiasmo (oltre al talento ed alla voglia di mettersi in gioco) sono un ingrediente, un pigmento altrettanto rilevante per chiunque desideri accostarsi alla carriera del musicista. Ed entrare per un giorno al ‘Cantelli’ vuol dire percepire l’entusiasmo dai protagonisti stessi. Sarà possibile curiosare ad esempio tra laboratori dotati di strumentario Orff (quello che di norma si utilizza nella didattica con i più piccoli, e dunque i laboratori per diventare insegnanti di didattica musicale), comprendere come si svolge una lezione individuale di singolo strumento, porre domande e quesiti a docenti ed allievi e via elencando. I corsi accademici che sono attivi presso il Cantelli sono quelli ordinamentali di trienno e così pure di bienno, ovvero hanno finalmente assetto stabile dopo anni di sperimentazione. Da quest’anno sono attivi ed operativi inoltre i nuovi previsti corsi propedeutici. Sono istituiti inoltre corsi di di base, per avviare allo studio delle singole discipline. Permangono inoltre i corsi liberi di strumento (aperti a tutti, compatibilmente con le disponibilità).

Un altro punto che si ritiene fondamentale divulgare è la circostanza per cui permane la possibilità per i i futuri allievi di essere iscritti al Conservatorio (al ‘Cantelli’, ovviamente) e nel contempo ad un normale liceo, e così pure all’Università. Non sussistono in altre parole problemi di doppia scolarità (è questa infatti una sorta di remora che frena talora genitori e giovani, uno dei punti sui quali spesso i docenti vengono interrogati). Sono attivate infatti specifiche convenzioni ad hoc con svariati licei cittadini e del territorio in modo da normare le relazioni tra istituzioni scolastiche rendendo del tutto compatibile la doppia scolarità, per l’appunto, come da DL 382 del 2018 (del resto al ‘Cantelli’ da decenni gli orari sono flessibili e cercano il più possibile di venire incontro alle variegate esigenze scolastiche dei giovani, assecondandoli).
Si richiama poi anche l’attenzione sulla circostanza per cui i Conservatori hanno facoltà di valorizzare i giovani talenti, con specifici percorsi destinati a chi ha particolari doti e spiccate attitudini artistico-musicali. In particolare possono essere attivate peculiari modalità di iscrizione e frequenza, nonché percorsi formativi personalizzati.
Si ribadisce inoltre che – come previsto – è stato di recente istituito con vivo successo un coro cittadino amatoriale: aperto a tutta la cittadinanza. Una realtà alla quale si lavorava da anni e che finalmente prende corpo. Iniziare a far musica cantando in un coro, si sa, è una tra le vie migliori infatti per avvicinarsi alla musica, come semplici amatori o chissà come futuri eventuali studenti di uno strumento. Prove tutte i lunedì, a partire dalle 20,30.
Ed è nella medesima ottica che, fin dallo scorso anno accademico 2018/19, è attivo il biennio a ordinamento di Musica da camera.
Esordio invece in questo a.a. 2019/20 per il nuovo corso di biennio di euphonium approvto di recente dal MIUR.

Tutto questo e molto di più, direttamente dalla voce di Direttore, Vice Direttore e Docenti al ‘Cantelli’, sabato 7 dicembre 2019.
Vi aspettiamo numerosissimi.

X