Il Mondo della Chitarra

DI DOMENICO BERARDINO

Di Domenico Berardino

 English version
INSEGNAMENTO:
Canto
 
MAIL:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

 


 

Si è diplomato al conservatorio Santa Cecilia in Roma sotto la guida del Maestro Paolo Silveri, perfezionandosi successivamente in musica corale e da camera con i maestri Nino Antonellini e Arturo Sacchetti e in opera lirica e tecnica vocale con il maestro Carlo Bergonzi.

Dal 1976 al 1983 ha lavorato presso la RAI di Roma in qualità di tenore del coro da camera, vincendo il premioViot D’oro del concorso internazionale di Vercelli
Ha partecipato a numerosi concorsi internazionali vincendo nel 1981 il Verdi d'Oro al concorso internazionale della Corale Verdi di Parma, nel 1982 il secondo premio al concorso internazionale Belvedere di Vienna, nel 1983 il secondo premio al concorso internazionale Voci Verdiane
 di Busseto. Ha cantato in importanti teatri italiani e all'estero, nelle più importanti sale da concerto del mondo e ripetutamente alla RAI.

Canta in otto lingue.

Debutta nel 1983 in Lucia di Lammermoor al teatro Ponchielli di Cremona interpretando brillantemente il ruolo di Edgardo da cui parte per interpretare Alfredo in Traviata a Dublino e Lord Percy in Anna Bolena al fianco di Katia Ricciarelli. Canta Bohème a Bergamo, Brescia e Pavia per poi giungere nello stesso ruolo al Metropolitan di New York. Resta negli Stati Uniti per I Lombardi in cui affianca Aprile Millo sia a Philadelphia che alla Carnegy Hall di New York. Affronta inoltre Rigoletto nel New Jersey e Madama Butterfly a Miamy per poi debuttare nel Verdi Requiem a San Antonio. L'eco del successo giunge presto in Europa aprendogli importanti teatri italiani come il Teatro Massimo di Palermo dove interpreta Ismaele nel Nabucco e Macduff nel Macbeth, Cagliari dove bissa il successo ottenuto a Palermo in Nabucco, Roma dove debutta in Luisa Miller.

All'estero interpreta Messa da Requiem al Concert Gebouw di Amsterdam e ancora in Olanda Attila. Nel ruolo di Foresto canta a Santiago del Cile dove viene confermato successivamente nel ruolo di Pinkerton in Madama Butterfly. Negli stessi panni manda in visibilio la Staatsoper di Berlino, teatro col quale ha aperto dal '91 una collaborazione che lo ha visto calcare lo stesso palcoscenico anche in Capuleti e Montecchi di Bellini e Capriccio di Strauss. Il ruolo di Pinkerton lo rende celebre in tutta la Germania così che ricopre lo stesso ruolo a Monaco, DusseldorfAmburgo e Francoforte teatro dove interpreta ripetutamente Traviata e con il quale svolgerà una tournée in Israele. Calca il palcoscenico della Staatsoper di Vienna in Madama Butterfly destando I'attenzione di numerosi direttori d'orchestra tra cui Gustav Kuhn che lo reclama nel ruolo di Bacchus in Ariadne auf Naxos sia a Milano che al Teatro Comunale di Bologna e col quale debutta al teatro San Carlo di Napoli nella Nona Sinfonia di Beethoven. Ha interpretato Ismaele in Nabucco a Nizza e ha svolto una tournée in Sud America con la Deutsche Rundfunk Orchester di Monaco guidata dal maestro Gustav Kuhn. Nel 1999 ha cantato Attila di Verdi e il Requiem di Berlioz alla Filarmonica di Berlino e il Requiem di Verdi al Festival di Erl e la Nona Sinfonia di Beethoven alla Sala Verdi di Milano. Inoltre è stato impegnato in numerosi concerti in Italia e all'estero. Nel 2000 ha cantato il Requiem di Mozart con l’orchestra Coccia di Novara a Milano e Novara, la Nona Sinfonia di Beethoven al Festival di Erl e Aida al Festival Dom di Speyer. Ha infine preso parte al Concerto dei 6 Tenori a Saint Moritz e Innsbruck e a due Gala Concert ad Hannover .

Vanta inoltre un ampio repertorio di musiche sacre e da camera dal 600 ai giorni nostri.

Nel 2001 è stato impegnato in una lunga tournée estiva in Germania col ruolo di Ismaele nel Nabucco e quindi negli stessi panni è stato protagonista a Trapani. Quindi ha cantato Traviata e Madama Butterly ad Hannover Wiesbaden e Stuttgart. Inoltre vari concerti in onore delle celebrazioni del Centenario Verdiano hanno visto la sua partecipazione sia in Italia che all’estero( Bad Kreuznach, Tortona e altri).

Nel 2002 ha ripetuto la splendida esperienza della tournée di Nabucco in tutto il territorio tedesco, cantando, tra le altre, a Berlino, Liepzig, Halle, Dresden, Hannover, Wien, Passau Ferropolis e a Luxembourg. Dunque ha vestito i panni di Radames nell’Aida a Neuss, Hameln, Paderborn. Recentemente è stato interprete del Festival dei Tre Tenori a Francoforte e di una serie di recitals verdiani in Austria e in Germania.

Nel 2003 ha interpretato Ismaele nel Nabucco di Verdi a Berlino, Hannover, Wien, Rastadt, Ferropolis, Baden Baden.

Nel 2004 è stato impegnato in una tournée in Germania che ha toccato le più importanti città tedesche, tra cui Munchen, Stuttgart, Karlsruhe, Ratzemburg, Schnaittach, Neuermarket.

Nel 2005 ha interpretato il Requiem di Verdi al Musikverein di Vienna.

Ha ricoperto l’incarico di docente al conservatorio Arrigo Boito di Parma negli anni accademici 2005/06 e 2006/07 e presso il conservatorio Luigi Cherubini di Firenze negli anni accademici 2007/2008 e 2008/2009.

Negli anni 2007-2008 ha partecipato al Festival Persiano di Tortona, incidendo Il Natale del Redentore e Il Sogno Interpretato di Perosi.

Nel 2008 e nel 2009 ha partecipato ai Concerti di Primavera della Corale Rossini di Modena, interpretando musiche inedite di Verdi e Il Requiem di Donizetti.

Vanta un ampio repertorio di musica sacra e da camera dal XVI secolo ai giorni nostri.

Ha cantato sotto la direzione di importanti maestri come Savallish, Aronovic, Kellog, Gelmetti, Gavazzeni, Mannino, Roberto Abbado, Steimberg, de Bernard, Luisi, Pappano, Veltri, Lombard etc.

Ha inciso opere quali I Cavalieri di Ekebu di Zandonai per la Fonit Cetra, Ecuba di Nicola

Manfroce , L'Ebreo di Apolloni e il Nerone di Mascagni per la Bongiovanni, Il Bravo di

Mercadante per la Nuova Era, I Lombardi di Verdi per la Legato Classic e l’Otello di Verdi per la Forlane. Con l’etichetta Première Opera ha inciso: Attila, Macbeth, Luisa Miller di Verdi, L’Ebreo di Apolloni.

 

ESPERIENZE DIDATTICHE

 

In 1994 ha curato un Masterclass internazionale al Belcanto Festival di Dordrecht (Olanda) in tecnica vocale verdiana.

In 1998 è stato docente al Meisterkurs del Tiroler Festspiele di Erl per tecnica e interpretazione del Verdi Requiem.

Ha ricoperto l’incarico di docente di canto al conservatorio Arrigo Boito di Parma negli anni accademici 2005/06, 2006/07,

2009/10 e presso il conservatorio Luigi Cherubini di Firenze negli anni accademici 2007/2008 e 2008/2009.

Negli anni accademici 2010/2011-2011/2012-2012/2013 è stato docente di canto presso l'Istituto Musicale G. Donizetti di Bergamo.

Negli anni accademici 2013/2014 e 2014/2015 è stato docente di canto presso il Conservatorio Arrigo Boito di Parma.

 

ALTRO

 

Oltre al Diploma di Canto, è in possesso del diploma di canto di II livello e del diploma di musica vocale da camera di II livello, conseguiti presso il Conservatorio G. Nicolini di Piacenza rispettivamente con 110/110 e lode e 110/110.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ANDREA SCACCHI

Scacchi Andrea.JPG

 Torna alla versione italiana
TEACHING:
Cello
 
MAIL:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   
 

 


 

Andrea Scacchi was born in Como where he studied cello with Paolo Beschi. He graduated with “Flying Colors” in 1995 at ”G. Verdi” in Como with Guido Boselli. After having graduated he continued study with M.Brunello, E.Dindo, J.Goritzki, S.Palm and Trio di Trieste.
In 1996 he was awarded the First Price at the International Festival “Villa Medicea” in duo performance together with pianist M.Hasegawa and the “F.Terraneo” Price as best graduated in Como Conservatory . In 1998 Milan’s Rotary Club awarded Andrea Scacchi with the prestigious “M.Koliqi” Price for young soloists and in 2000 he has received from Trio di Trieste the Diploma with Merit of Accademia Musicale Chigiana.
In 2006 Mr. Scacchi won the International Price for Arts as best string player amongst Italians Accedemies.
From 2001 to 2006 he has collaborated with Orchestra of Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Andrea Scacchi has been First Cello of Orchestra Sinfonica di Milano G.Verdi, I Solisti di Pavia, U.E.C.O, Bergamo “Musica Festival” Orchestra.
He has been invited as Second Cello by Teatro alla Scala Orchestra, as Cello Tutti by Südwestdeutsche Philharmonie and he participated in the final round for the orchestras Royal Concertgebouw in Amsterdam, Opernhaus in Zurich, Simfonica de Barcelona.

He was invited in prestigious musical seasons as Les Rencontres de Louvergny in France, Società dei Concerti and Serate Musicali in Milan, Todi Festival, Accademia Musicale Chigiana, Festival Internazionale di Brescia e Bergamo, Festival “Milano Milhaud”, Associazione Musicale Romana, Società Fioravanti di Prato, Amici della Musica - Regione Sicilia, Gioventù Musicale Italiana, Baveno Festival e Settimane Musicali di Stresa, playing with Enrico Dindo.
He has collaborated in chamber ensembles as Ensemble Il Ruggiero (New York-1999), Orchestra da Camera di Mantova, Ensemble Nuove Sincronie, Ensemble Traiettorie Sonore, Tactus Ensemble, Milano Cello Quartet (recording live for Italian Nationale Radio "Radio3 suite") and Quartetto Arriaga (Cd of contemporary music edited by Sincronie).
As a soloist he performed some of the finest cello solo repertoire (Bach, Dall’Abaco, Cassadò, Hindemith, Sollima) in Festival Mito 2009 and Baveno Festival.
In premiere execution he performed “Freedom” by the composer Giacomo Manzoni, dedicated to Jimi Hendrix, for cello and electronics.
He played some Vivaldi cello concertos together with “United Europe Chamber Orchestra” and ”Accademia Filarmonica Italiana” and Schumann cello concert with Orchestra Filarmonia Veneta, Como Conservatory Orchestra and Orchestra Sinfonica di Milano G. Verdi.
In 2008 he performed Concerto Grosso for 3 cellos and orchestra by K. Penderecki, with the cellists Enrico Bronzi and Shirai Grigolato and Orchestra Sinfonica di Milano G. Verdi, directed by the composer.

Today Andrea Scacchi teachs at the “G.Cantelli” Conservatory in Novara (Italy) but he is also giving master classes around Italy.
He plays a Marino Capicchioni cello of 1956.

ANDREA SCACCHI

Scacchi Andrea.JPG

 English version
INSEGNAMENTO:
Violoncello
 
MAIL:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   
 

 


 

 

Andrea Scacchi è nato a Como ed è stato introdotto allo studio del violoncello dal M° P.Beschi.
Si è diplomato a pieni voti nel 1995 ed ha conseguito brillantemente la laurea al Conservatorio ”G. Verdi” di Como con il M° G.Boselli a pieni voti e lode.
Si è perfezionato con M.Brunello, E.Dindo, J.Goritzki, S.Palm e con il Trio di Trieste.

Nel 1996 ha vinto il Primo Premio Assoluto al Concorso Internazionale “Villa Medicea” in duo con la pianista
Mami Hasegawa ed il Premio “F. Terraneo” dell'Associazione G. Carducci come miglior diplomato di scuola
comasca. Nel 1998 ha vinto il Premio “M. Koliqi” del Rotary Club Milano S. Babila per giovani solisti e nel
2000 ha ricevuto dal Trio di Trieste il Diploma di Merito dell’ Accademia Musicale Chigiana.
Nel 2006 si è aggiudicato come miglior strumentista ad arco il Premio Nazionale delle Arti promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (M.I.U.R).

Dal 2001 al 2006 ha collaborato con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.
Andrea Scacchi è stato Primo Violoncello nelle orchestre: Sinfonica G.Verdi di Milano, I Solisti di Pavia,
U.E.C.O, Bergamo “Musica Festival”.
E' stato invitato come Secondo Violoncello dall’ Orchestra del Teatro alla Scala e partecipato alle finali per
le orchestre Royal Concertgebouw di Amsterdam, Opernhaus di Zurigo, Simfonica de Barcelona.

Nel corso della sua carriera Andrea Scacchi è stato ospite di prestigiose stagioni concertistiche: Les
Rencontres de Louvergny in Francia, Società dei Concerti e Serate Musicali di Milano, Todi Festival, Accademia Musicale Chigiana, Festival Internazionale di Brescia e Bergamo, Festival “Milano Milhaud”,
Associazione Musicale Romana, Società Fioravanti di Prato, Amici della Musica Sicilia, Gioventù Musicale
Italiana, Baveno Festival e Settimane Musicali di Stresa, dove si è esibito con Enrico Dindo.
Ha collaborato con formazioni cameristiche tra cui l'Ensemble Il Ruggiero (New York-1999), l’Orchestra da Camera di Mantova, l'Ensemble Nuove Sincronie, l'Ensemble Traiettorie Sonore, il Tactus Ensemble, il Milano Cello Quartet (registrazione live per RAI "Radio3 suite") ed il Quartetto Arriaga (Cd di musica
contemporanea edito da Sincronie).

Da solista si è esibito nel repertorio per violoncello solo (Bach, Dall’Abaco, Cassadò, Hindemith, Sollima) al
Festival Mito 2009 ed al Baveno Festival.
In prima assoluta ha eseguito “Freedom” di Giacomo Manzoni, dedicato a Jimi Hendrix, per violoncello e
suoni registrati.
Ha eseguito alcuni dei concerti di Vivaldi con le orchestre “United Europe Chamber Orchestra” e ”Accademia Filarmonica Italiana” ed il concerto di Schumann con l’Orchestra Filarmonia Veneta, l’Orchestra del Conservatorio di Como e l’Orchestra Sinfonica di Milano G. Verdi.
Nel 2008 ha suonato con Enrico Bronzi e Shirai Grigolato il Concerto Grosso per tre violoncelli e orchestra di
K. Penderecki, accompagnato dall’Orchestra Sinfonica di Milano G. Verdi diretta dal compositore stesso.

Oggi insegna violoncello al Conservatorio di Musica “G.Cantelli” di novara ed è docente di Masters di perfezionamento.
Suona un violoncello Marino Capicchioni del 1956.

 

Giuseppe Gai


Luca Garro

 
INSEGNAMENTO:
Canto e repertorio gregoriano
 
MAIL:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

 


 

 

Giuseppe Gai, diplomato in Organo e Composizione Organistica al Conservatorio A. Vivaldi di Alessandria, si
è perfezionato in Musica Sacra e Canto Gregoriano al Pontificio Istituto Ambrosiano di Milano e ha seguito
corsi d’interpretazione bachiana con M. Radulescu e d’improvvisazione organistica con P. Planyavsky.
Dal 1973 è organista titolare dell’Insigne Collegiata di S. Secondo in Asti, dove per 40 anni è stato anche
Maestro di Cappella. In qualità di organista ha tenuto concerti come solista, in duo (tromba e organo, voce e
organo), con quintetto di ottoni e ha collaborato al restauro di strumenti antichi, prestando la propria
consulenza tecnica.
Ricercatore e studioso delle antiche tradizioni musicali della sua città, ha pubblicato saggi su Il Platano e su
altre riviste nazionali, la monografia Padre Burroni, musicista Minore e Medioevo musicale in Asti e nel suo
territorio. Ha inoltre proposto in concerti con coro e orchestra significative musiche inedite di Giacinto
Calderara (Maestro di Cappella della Cattedrale di Asti nella seconda metà del Settecento) realizzandone
anche la prima incisione discografica e pubblicando lo Stabat Mater in Sol minore (ed. LIM).

Attivo anche come compositore, ha scritto il Ludus Natalis, l’Oratorio Emmanuel, il Dramma liturgico della
Natività e l’Opera I Magi per soli, coro e orchestra, Messe, altri brani liturgici (in parte editi da ELLE.DI.CI. e
A.I.S.C.) e pagine organistiche.
Ha vinto il primo premio assoluto alla seconda edizione (2013-2014) del Concorso Internazionale di
Composizione di Musica Sacra “David Maria Turoldo”.
Docente di Organo Principale al Conservatorio di Alessandria dal 1978 al 2013, attualmente tiene il corso di
Canto Gregoriano presso il Conservatorio G. Cantelli di Novara.



 

 

Luca Garro


Luca Garro

 
INSEGNAMENTO:
Teoria, ritmica e percezione musicale
 
MAIL:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

 


 

 

Nato a Cuneo nel 1972, si è diplomato in Pianoforte e Composizione Tradizionale presso il Conservatorio G.Verdi di Milano sotto la guida di Giovanni Carmassi, Danilo Lorenzini e Irlando Danieli. Presso lo stesso conservatorio ha conseguito la maturità artistico-musicale e frequentato il Biennio di specializzazione in Jazz con N. De Rose, C.Guarino e T.Tracanna. Si è inoltre diplomato in Jazz presso il Conservatorio F.A.Bonporti di Trento, con Franco D’Andrea.

Ha seguito corsi di perfezionamento con Franco D’Andrea, Riccardo Zegna, Paolino Dalla Porta, Giancarlo Schiaffini, Guido Manusardi e Rachel Gould.

Come pianista classico ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, i Pomeriggi Musicali, Milano Classica, Coro da Camera dell’Accademia Internazionale della Musica di Milano (sotto la direzione di R.Chailly, A.Ceccato, G.Taverna, G.Noseda, M.Rizzi, M.Valsecchi, M.De Bernart...) e, come solista, con l’Orchestra Filarmonica di Stato D.Lipatti di Satu Mare (Romania). Ha tenuto concerti in festival e teatri in Italia, Francia, Svizzera, Germania, Corea e presso le emittenti radiofoniche RAI Radiotre Suite di Roma e RadioPopolare a Milano.

Nell’ambito jazzistico si è esibito in diverse formazioni ed in molteplici contesti collaborando con vari musicisti (M.Beggio, M.Castiglioni, F.Faraò, A.Pacifico, M.Mistrangelo, A.Zanchi, E.Rava - come ospite -, G.Carollo, F.Bianchi, V.Finoli, T.Ricci, M.Polga, T.Tracanna, G.Zenga, C.Nicita, S.Tasca, F.Pinetti, L.Gusella, F.Bertazzo Hart...) in festival come Italian Jazz Graffiti, Brianza Open Jazz Festival, UBJ Jazz Festival, Mito Settembre Musica Fringe, Jammin in the Garden, Sonata Islands, Fondazione Benetton, Comin’Jazz... per Radio Classica in club ed in teatri ed auditorium quali la Sala Verdi del Conservatorio, il Teatro Strehler di Milano, la Sala Filarmonica di Trento, il Teatro Akademija e la City Hall di Vilnius ....

In duo pianoforte-vibrafono ha vinto il concorso Jazz Dimensione Giovani, presso il Blue Note di Milano, il Concorso Jazzonlive di Brescia ed è arrivato in semifinale al concorso internazionale TIM XIII Edizione 2007/2008.
In piano solo è risultato finalista del XIV Concorso Nazionale della Società Umanitaria e 2°

classificato all’Italian Festival International Music Competition - quinta edizione, 2006. Ha ottenuto inoltre la Menzione Speciale della Giuria al Concorso Internazionale Piacenza Jazz Arrangers - prima edizione, 2006 ed è stato segnalato tra i nuovi migliori talenti nel top referendum della rivista Musica Jazz del 2007. Ha inciso cd (Splasch, Soul Note-Dischi della Quercia, Abeat for Jazz, Music Center, Tetraktys Music, Caligola Records...) realizzato e collaborato a pubblicazioni didattiche (Isuku Verlag Munich-Germany, Armelin Musica).

Come compositore ha curato trascrizioni pianistiche che sono state eseguite in sale e teatri (Tel Aviv, Haifa, Firenze, Roma, Budapest, Stoccolma...) pubblicato composizioni (Florestano Edizioni, Armelin Musica, Rhythm and Muse) e scritto arrangiamenti musicali per combo, big band jazz e coro (eseguiti in contesti quali Dal Verme - Sala Piccola, Castello Sforzesco, Triennale di Milano, Conservatorio G.Nicolini di Piacenza, Sala del Buonconsiglio di Trento, Piazza Unità d’Italia a Trieste... ).Per la Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli di Milano, in occasione di Weimar 1999 Capitale Europea della Cultura, ha curato la riduzione musicale dell’opera musicale Mefistofele di A.Boito.

Ha svolto l’attività di accompagnatore pianistico presso i Cori Civici della Scuola Civica di Musica di Milano C.Abbado, insegnato in varie Scuole Civiche, presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali di Bergamo G.Donizetti e il Conservatorio A.Steffani di Castelfranco Veneto. Attualmente insegna Teoria ritmica e percezione musicale presso il conservatorio G.Cantelli di Novara. 

 

 

Copyright © 2012- I.S.S.M. Conservatorio Guido Cantelli di Novara

Via Collegio Gallarini, 1 28100 Novara | Tel. 0321.31252 - 0321.392629 Fax 0321.640556

Powered by Joomla 1.7 Templates